Non guardiamoci attorno

"Fuori" (dall'Italia) non è sempre sinonimo di "migliore"


“Fuori” (dall’Italia) non è sempre sinonimo di “migliore”

Hai voglia a credere nell’Eldorado. È facile pensare che vi sia un luogo magico dove tutto può accadere, specialmente se si vive in un posto come l’Italia, dove lavorare assomiglia a un percorso a ostacoli e tutti giurano che, sì, la ripresa è arrivata, ma non si sa bene dove.
Prendiamo Berlino, ad esempio. A marzo incontro un amico che si è trasferito lì da quindici anni. Impiega cinque minuti a smontarmi l’idea di una città pronta ad abbracciare chiunque: «Qui – mi spiega – è dura come altrove.
Ci sono solo più possibilità, ecco tutto». Pochi giorni fa un film visto in anteprima al Biografilm festival di Bologna dà un’altra spallata alle mie fantasie: gli immigrati italiani de La Deutsche vita non sono tutti creativi, non vivono tutti in case comprate per due soldi, non tutti giurano che “per carità, tornare in Italia: mai e poi mai”.
E non è vero nemmeno che in Germania sia così semplice aprire un’impresa. Ce lo conferma Francesco Baschieri, Ceo di Spreaker intervistato in un numero che Imprenditori dedica alle startup e alle loro iniziative di marketing: dal punto di vista della burocrazia, qui sarebbe addirittura tutto più facile.
Fuori non è sempre sinonimo di meglio, insomma. E anche in Italia ci sono ancora spazi per fare impresa: lo dimostrano le aziende che – nonostante tutto – continuano a crescere, ma anche quelle che nascono qui e parlano al mondo senza complessi di inferiorità.
Certo, il posto a tavola non è garantito: serve un’idea forte, occorre trovare un bisogno che nessun altro abbia ancora soddisfatto. E a volte non basta neppure quello: quasi una startup su due vive per meno di sei mesi, e alla fine implode. Per far crescere un’azienda appena sbocciata occorrono tecniche di marketing innovative, una costante tensione alla sperimentazione e l’accortezza di assicurare i propri investimenti.
Ma, qui come in qualunque Eldorado vogliate immaginare, i modi per creare imprese e farle vivere esistono. Abbiamo cercato di raccontarveli nel numero di Imprenditori che avete tra le mani.

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.