Dritti al cuore delle città

15355272_mlIl centro storico di una città è il suo cuore pulsante. Non il muscolo che pompa sangue e infonde energia, né il fulcro dell’attività economica e lavorativa, bensì la sua anima e il suo volto. Il centro storico di una città parla ai suoi cittadini come ai suoi visitatori, racconta cosa è stato, quanto vale il carattere di chi ci vive e quali sono le sue aspettative. Quindi non un semplice museo all’aria aperta, né una mostra di vestigia del passato, ma lo specchio dell’identità dei suoi cittadini.
Un centro storico frequentato passa però necessariamente da un’offerta commerciale presente, caratterizzata, viva. Proprio quello che le nostre città rischiano di perdere definitivamente, talvolta a causa del decentramento della nuova offerta commerciale e la perdita di appeal di quella preesistente.
Il centro storico non può essere un argomento marginale nel governo di una città. Va curato con politiche di attrazione e promozione dedicate, elaborate da organi che si assumano la titolarità di scelte e programmi supportati da uno sforzo continuo e incessante di tutte le forze cittadine, comprese quelle imprenditoriali, artigianali e commerciali.
Non bisognerebbe mai dimenticarlo: il centro di una città è identità, è socialità, è fermento di idee e incontro di storie. Il centro storico non può ridursi ad essere la testimonianza del passato di una città, perché deve essere invece e soprattutto l’anima del suo futuro.

0
0

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.