La calunnia dello struzzo

struzzoSi farebbe qualsiasi cosa per evitare certe situazioni scomode o pericolose, e la strategia di molte persone in questo caso è di far finta di niente, di non sapere, di non vedere, di non aver capito. Esiste un’espressione ben precisa per quando si vuole eludere situazioni evidenti, ed è “mettere la testa sotto la sabbia”. La frase si riferisce al comportamento dello struzzo, che quando si trova in una situazione di pericolo incombente, si nasconde infilando la testa nella sabbia nell’illusione così, di aver nascosto anche il resto del suo non poco appariscente profilo. Ovviamente si tratta di una diceria, pare iniziata a fiorire addirittura intorno al I secolo dopo Cristo, all’epoca dei primissimi empirici (e molto fantasiosi) bestiari delle terre inesplorate. In realtà, in caso di pericolo lo struzzo si appiattisce al suolo con tutto il corpo, confondendosi tra arbusti e rocce. Ma quando la situazione è davvero minacciosa, altro che testa sotto la sabbia: se la batte, e anche alla svelta. Del resto nessuno di noi ci penserebbe troppo su, se riuscisse a scattare alla velocità di 80 chilometri orari come fa lui.

0
0

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.