Aperitivo con infortunio

Giovedì 30 settembre dalle ore 17:00 alle 20:00 arriva nella Sede Ifoa di Reggio Emilia l’Aperitivo con Infortunio, un vero e proprio “corso-evento” sulla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. I partecipanti al corso riceveranno regolare attestato di aggiornamento secondo la normativa vigente.

Il corso, rivolto principalmente a RSPP, RLS, Datori di lavoro e Dirigenti, prende spunto dal famoso format cena con delitto o murder party ormai diffuso da tempo in tutto il mondo. Differisce tuttavia dalla cena con delitto, puro evento di intrattenimento dove i giocatori, oltre ad essere commensali, vestono i panni di investigatori chiamati a risolvere un giallo, per le sue caratteristiche metodologiche e didattiche basate sul modello di PratiCARE la Sicurezza (progetto formativo a marchio Ifoa), grazie alle quali veicolare ed insegnare le norme di comportamento da seguire al fine di prevenire incidenti sul lavoro.

Il datore di lavoro e le figure da esso delegate, come dirigenti e RSPP, ma anche l’RLS eletto dai lavoratori, lamentano spesso l’inutilità di una formazione che risulta essere un semplice adempimento formale. Nella logica della sicurezza difensiva, della ricerca del colpevole e del mettersi al riparo da conseguenze legali a seguito di incidenti, capita di limitarsi a svolgere adempimenti, senza pensare alla reale ricaduta per la prevenzione.

Questa proposta è rivolta quindi a chi, nelle aziende, con un ruolo di vertice, di specialista o di rappresentanza, è interessato ad una formazione utile, di qualità, con ricadute di efficacia reale. Si trattano infatti contenuti realmente fondamentali ai fini della prevenzione, con il plus del contesto piacevole e ludico e questo aiuta ad imparare, ma l’aspetto principale non è dato dal fatto di trattare in modo divertente contenuti estremamente seri, bensì dal successo di questa formazione.

Come spiega lo stesso Federico Ricci, psicologo del lavoro e docente Unimore, Responsabile scientifico di PratiCARE la Sicurezza: “Si tratta di un intervento di sicurezza proattiva, nella logica del – Cosa posso fare affinché non capiti un incidente? – . Ecco allora che il modo migliore per imparare non è cercare un colpevole, ma analizzare tutte le cause alla radice (prossimali e distali) di un evento avverso. Da qui al coinvolgimento dei lavoratori per rafforzare la cultura della sicurezza il passo diventa più breve, perché la prevenzione non è fatta solo dagli specialisti, come RSPP o RLS, o dai decisori aziendali, ma diventa prassi e cultura attraverso la partecipazione dei lavoratori, alla tutela della salute propria e altrui”.

Come spiega lo stesso Federico Ricci, psicologo del lavoro e docente Unimore, Responsabile scientifico di PratiCARE la Sicurezza: “Si tratta di un intervento di sicurezza proattiva, nella logica del – Cosa posso fare affinché non capiti un incidente? – . Ecco allora che il modo migliore per imparare non è cercare un colpevole, ma analizzare tutte le cause alla radice (prossimali e distali) di un evento avverso. Da qui al coinvolgimento dei lavoratori per rafforzare la cultura della sicurezza il passo diventa più breve, perché la prevenzione non è fatta solo dagli specialisti, come RSPP o RLS, o dai decisori aziendali, ma diventa prassi e cultura attraverso la partecipazione dei lavoratori, alla tutela della salute propria e altrui”.

0
0

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.