Tutto tetto

arch_(1)Nel progettare il nuovo museo di arte popolare per l’Accademia Cinese di Arte di Hangzhou, Kengo Kuma riesce a fondere magistralmente tradizione, contemporaneità ed attenzione al contesto naturale. Un edificio di 5.000 metri quadrati, che sembra scomparire tra le curve del pendio fondendosi con le tradizionali abitazioni della campagna cinese.

Il museo si compone di unità dalla parvenza di singole abitazioni con tetti spioventi, che di accostano a comporre un complesso disegno di parallelogrammi, trasformandosi in curve di livello artificiali che accentuano la naturalità del terreno scosceso. Con la stessa logica, gli spazi interni sono un susseguirsi di gallerie e rampe. Le forme della tradizione vengono rivalutate in chiave moderna così come l’uso dei materiali: vecchie tegole ricoprono i tetti scendendo sulle pareti e davanti alle vetrate, sorrette da un incastro di cavi d’acciaio. Un’unica pelle che filtra l’illuminazione degli spazi interni con teatrali effetti di luce.

0
0

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.