Tanoressici: non rischiate la pelle!

Mozzarelle di tutto il mondo, unitevi! Se fate parte della vasta cerchia dei visi pallidi che non amano arrostirsi sotto il sole durante l’estate, d’ora in poi potrete ostentare con maggiore orgoglio il vostro incarnato cadaverico. Un’indagine dell’Istituto di ricerca di dermatologia globale (Irdeg) ha infatti rivelato che per molti italiani quella per l’abbronzatura è una vera dipendenza. La tanoressia affliggerebbe 11 milioni di italiani, soprattutto donne fra i 25 e i 45 anni, in particolare magre, fumatrici e con un fototipo scuro. Gli ossessionati dalla tintarella rimangono sotto il sole nelle ore più calde della giornata, non usano protezioni solari e d’inverno abusano di lettini e lampade a raggi UV, andando incontro a rischi anche piuttosto seri per la propria epidermide: dall’eritema all’invecchiamento precoce, fino alle malattie tumorali. A questo punto, viene spontaneo chiedere ai forzati dell’abbronzatura compulsiva se pensano sia proprio il caso di rischiare la pelle.

0
0

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.