Vuoto

Date: 17/04/2011 Tags:

Aprile 2011

Umberto Chiodi, Sipario
(2010, tecnica mista su cartone Shoeller, cm. 73 x 51)

Umberto Chiodi si è occupato della copertina del numero 3/2011 di Imprenditori, che questo mese è dedicato al “vuoto”. L’artista ha scelto di utilizzare un dettaglio tratto da “Sipario”, uno dei suoi ultimi lavori, che gravitano attorno a un tema ricorrente: l’assenza di simboli forti, la mancanza di un ordine politico e sociale e, al tempo stesso, di una nobilità, intesa come bellezza artistica e morale. Questa frantumazione di valori è spesso rappresentata da Chiodi come pura disgregazione: il sipario, lacerato e offeso dall’artista con schegge di legno, rappresenta la spettacolarizzazione della società e del potere in grado di paralizzare le coscienze dell’individuo contemporaneo. Nella società in cui viviamo il vuoto è un’assenza da colmare a ogni costo, invece di essere considerato come un fertile spazio interiore in cui costruire e valorizzare la propria personalità. La vera libertà è poter voltare le spalle al palcoscenico e condurre un’esistenza scevra da condizionamenti indotti.