La magia di Marrakech

Punto d’incontro delle due Afriche, quella già occidentalizzata e quella ancora magica e misteriosa, Marrakech ha un fascino ed un prestigio enormi che la caratterizzano come tra le zone più importanti del Marocco. Quarta città imperiale dopo Fès, Rabat e Meknes si trova a sud di Casablanca estendendosi su un territorio molto vasto fatto di palme e terra rossa battuta dove si insinuano strade strettissime e tortuose, per questo chiamata anche la città rossa.
Marrakech è un’insieme di modernità e tradizioni che si fondono in una magica e affascinante scenografia.
Fondata nella metà dell’anno 1000, nel corso dei secoli è stata influenzata dallo stile andaluso di cui sono esempio le mura in arenaria che la cingono.
Cuore nevralgico della meravigliosa città è la famosa piazza Jemaa El Fna conosciuta anche come La place, ovvero non una piazza qualsiasi ma la più conosciuta e frequentata di tutta l’Africa, a tutte le ore del giorno e della notte, una sorta di palcoscenico dove artisti di strada, chiromanti, erboristi, scrivani, musicisti, danzatori, si guadagnano da vivere allietando i passanti con le loro performance. Il fascino di Marrakech e di questa piazza in particolare è dovuto anche alle infinite sfumature che assume il sole durante le ore del giorno fino al tramonto, cambiando continuamente atmosfere, ognuna più magica e surreale dell’altra dove non è possibile non rimanere affascinati dagli incantatori di serpenti, dai mercanti dei vari souk, dai gioielli berberi sorseggiando un idilliaco thè alla menta. Colori, odori, suoni, luci, tutto contribuisce ad una spettacolarità e ad una magia che rendono il Marocco unico ed imperdibile.

0
0

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.